QUALI TASSE SI PAGA IN BULGARIA

 

I proprietari di abitazione in Bulgaria pagano:

  • imposta sulla proprietà per un importo dello 0,15% del valore stimato della tassa sulla proprietà;

  • imposta sulle utilità - dallo 0,2 allo 0,3% del valore contabile.

È importante ricordare che l'importo dei pagamenti annuali dipende da dove si trova l'immobile(i comuni fissano le aliquote fiscali individuali) e dal suo valore. E, anche non tardare con i pagamenti delle imposte, le multe superano importo dovuto.

 

 Trasferimento attività commerciale o la residenza fiscale ai Tropici? Non c’è bisogno di andare così lontano: anche la Bulgaria, infatti, viene annoverata nella lista dei cosiddetti paradisi fiscali, all’interno dei quali le imposizioni sui redditi sono molto più basse rispetto al nostro Paese, e le spese per vivere, prezzi di vendita o locazione di immobili decisamente inferiori.

Partiamo innanzitutto dall'aliquota fiscale per le imprese, che, a seguito del programma di riduzione progressiva delle imposte promosso dal governo bulgaro, è attualmente fissata al 10% (così come l'aliquota per i privati).

 

Parallelamente alla riduzione dell'aliquota per imprese e persone fisiche, anche l'imposta sul reddito delle persone fisiche è diminuita di diversi punti. In Bulgaria il livello di reddito più alto corrisponde all'imposta sul reddito fissata dal governo bulgaro al 29%, mentre per il livello inferiore queste tasse sono ridotte dal 22% al 6% per le famiglie con grandi difficoltà economiche. Sottolineiamo che le agevolazioni fiscali per le famiglie con bambini: infatti, dal 2015, queste famiglie possono richiedere molte detrazioni, a seconda del numero di figli minori o della presenza di figli disabili.

 

Le aziende che decidono di investire in Bulgaria o trasferire attività commerciale possono anche godere di numerose esenzioni IVA. Ad esempio, le aziende con investimenti pari o superiori a 10 milioni di Lev (in circa 5 milioni di EURO) che hanno il potenziale per aumentare i posti di lavoro di almeno 50 unità, potranno beneficiare dell'esenzione IVA. Lo stesso si può dire per le aziende nel settore manifatturiero: in questo caso l'esenzione fiscale dura 5 anni.