IMPOSTE E TASSE IN GEORGIA, APERTURA ATTIVITÀ

Imposte


Tra le altre cose, è stato possibile sconfiggere la corruzione in Georgia, che in passato era un problema generalmente riconosciuto, quindi tutto ciò che riguarda le tasse e il settore finanziario in generale è estremamente trasparente. Tutte le procedure fiscali si svolgono online direttamente sul sito web fiscale.

Ci sono diversi motivi principali per cui vale la pena registrare una società in Georgia.


La registrazione di una società in Georgia consentirà agli uomini d'affari di risolvere una serie di problemi e quindi aumentare i loro profitti. Dopotutto, il paese non è offshore, ma allo stesso tempo le condizioni create per gli affari ricordano molto le giurisdizioni offshore.

Grazie alle riforme di successo in Georgia, avviare un'impresa è semplice e facile (il paese è stato nella TOP-10 della classifica Doing Business da 2 anni) e ha anche uno dei migliori sistemi fiscali al mondo (14 ° nella classifica Paying Taxes).

E, naturalmente, per non parlare di coloro che sono molto preoccupati per la riservatezza aziendale, è un dettaglio molto importante che il paese non scambia informazioni finanziarie in conformità con il General Reporting Standard.

La Georgia ha una legge sulla libertà economica che limita fortemente la capacità del governo di aumentare le tasse e aumentare le tasse senza tenere un referendum speciale a livello nazionale.

Nessuna imposta con l'UE e la Cina

Le aziende georgiane possono fornire i loro prodotti esenti da dazio ai mercati dell'Asia e dell'Unione Europea.

Non ci sono buste paga, nessuna imposta sulle plusvalenze, nessuna tassa sul lusso e sulle successioni in Georgia.

 

Ci sono solo 6 tasse fisse alle seguenti tariffe:

  • -Imposta sul reddito - 15%.

  • -Imposta sul reddito delle persone fisiche - 20% / imposta sul reddito delle persone fisiche per il pagamento di interessi, dividendi e royalties è del 5%

  • -IVA - 18%

  • -Tassa di importazione 0% -12%

  • -Imposta sulla proprietà - fino all'1%

  • -Accise su alcuni tipi di merci

In Georgia, esiste un principio territoriale di tassazione e viene tassato solo il reddito guadagnato o geograficamente correlato alla Georgia.

Per sostenere l'imprenditorialità, nel 2018 è stata introdotta in Georgia una nuova aliquota fiscale; per le piccole imprese si tratta solo dell'1% del fatturato. Non è necessario assumere un commercialista per pagare le tasse, tutto questo può essere fatto indipendentemente dal proprio account personale. Questa aliquota è valida fino a quando il tuo fatturato annuo non raggiunge i 400.000 lari (99.150,00 euro).


L'UE e la Georgia hanno firmato un accordo di associazione nel giugno 2014 ed è entrato in vigore nel luglio 2016. La Deep and Comprehensive Free Trade Area (DCFTA) è parte integrante dell'accordo che fissa le tariffe per le imprese quando esportano in Georgia. L'efficienza delle procedure doganali è stata migliorata e semplificata. Facilita inoltre l'ulteriore scambio avvicinando gradualmente la legislazione, le norme e le procedure georgiane, comprese le norme, alla legislazione dell'UE.


Le principali merci di esportazione della Georgia sono:

  •  prodotti minerali

  •  automobili e attrezzature

  •  prodotti chimici

  •  automobili


L'UE è uno dei principali partner commerciali della Georgia. Pertanto, il paese sta lavorando per allineare la sua legislazione e le sue pratiche commerciali alla legislazione dell'UE, in particolare a beneficio delle piccole e medie imprese coinvolte nel commercio.

L'accordo elimina la maggior parte dei dazi doganali sulle merci.

Beni industriali, l'accordo di associazione tra l'UE e la Georgia abolisce i dazi doganali del 100% sui prodotti industriali e sui prodotti agricoli

L'accordo di associazione tra l'UE e la Georgia vieta l'uso di contingenti tariffari (TC) sia per le importazioni che per le esportazioni.

Tuttavia, per le importazioni nell'UE, sono previste alcune esenzioni per alcuni prodotti agricoli sensibili a cui si applicano le tariffe.